Consorzio Peranzana Alta Daunia: analisi sensoriale ed Etichettatura Olive da tavola e Oli e.v. di oliva

Analisi sensoriale ed Etichettatura
Olive da tavola e Oli e.v. di oliva

Programma

Analisi sensoriale: 15/09/12 – ore 9.00 – 12.00
Etichettatura: 18/09/12 – ore 17.00 – 20.00
Sede: CONSIAT Spa – zona Pip – Torremaggiore

Docenti
Leonardo Gallifuoco – Resp. Comm. APROL Foggia
Nazzario D’Errico – Dir. Consorzio Peranzana AD
Massimo Ragno – Capo Panel DOP Dauno (CCIAA – Fg)
Giuseppe Lo Priore – Università degli Studi di Foggia
Numero partecipanti: max 25 unità

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a:
Consorzio Peranzana: tel fax 0882-383474 – APROL Foggia telfax 0881721153 – 725024

Con la costituzione del Consorzio Peranzana dell’Alta Daunia, nato grazie all’impegno degli operatori della filiera olivicolo – olearia, si aprono nuovi scenari di programmazione territoriale in coerenza agli obiettivi prioritari della valorizzazione delle varietà autoctona Peranzana. Come da programma intrapreso qualche anno fa dal precedente Comitato di valorizzazione e grazie al supporto della ricerca scientifica e al trasferimento tecnologico, stanno per essere raggiunti i primi obiettivi inerenti la caratterizzazione degli aspetti salutistici-nutrizionali e sensoriali delle produzioni olivicole con caratteristiche conformi ai requisiti previsti dai modelli di “filiera agricola italiana certificata”.
Questo ambizioso progetto è confortato dai risultati ottenuti in questi ultimi tre anni di assiduo lavoro che ha visto promotori lo stesso Comitato Peranzana, Unaprol, Coldiretti Fg e Aprol Fg in sinergia con gli olivicoltori del territorio e la consulenza scientifica di affermate Università italiane. In un mercato globale in cui le tradizioni e le diverse culture trovano sempre meno spazio, le produzioni tipiche locali restano un’importante testimonianza del patrimonio culturale e rurale del nostro territorio. Coniugare tipicità ed innovazione, garantire sicurezza e qualità ai consumatori, anche grazie all’affermazione del binomio “territorio-filiera corta”, resta uno degli obiettivi prioritari del Consorzio.

Con l’implementazione del “Marchio consortile di filiera” quale strumento di tutela e valorizzazione del territorio e delle produzioni olivicolo-olearie sarà possibile:
– garantire l’origine, la natura e la qualità dei prodotti
– supportare il conferimento da parte dei produttori ai trasformatori e distributori;
– valorizzare l’immagine del prodotto e del marchio nelle aree di produzione e consumo;
– garantire un valore aggiunto ai produttori conferenti
– consolidare l’immagine della Filiera Agricola Italiana.

L’attività formativa che il Consorzio propone riguarda tematiche di notevole interesse come l’etichettatura e l’analisi sensoriale. Due strumenti cogenti, che oltre alla qualificazione e caratterizzazione delle produzioni in ottemperanza alle normative cogenti di mercato, si rendono ormai indispensabili per contrastare l’illecita pratica della deodorazione e la contraffazione degli oli al fine di rendere più trasparente un mercato che rappresenta, per il nostro agroalimentare, un punto d’eccellenza indiscutibile. L’Italia è il più grande importatore mondiale di olio di oliva, ma nei supermercati tutto viene spacciato per “italiano” attraverso etichette praticamente invisibili o utilizzando nomi o immagini che richiamano impropriamente il made in Italy. Tale “inganno” favorisce la compressione dei prezzi di questi oli contraffatti venduti, deprimono le reali quotazioni del vero extravergine, creando confusione tra i consumatori e attivando di fatto un gioco al ribasso.
Non si tratta solo di tutelare i nostri consumatori ma anche di impedire una concorrenza sleale che penalizza i produttori corretti e onesti. L’ultima parte del corso riguarderà inoltre l’innovazione tecnologica e relativo trasferimento in olivicoltura a cura dell’Università degli Studi di Foggia. In tal senso il minicorso è rivolto ai soci operatori del Consorzio ma è accessibile anche alle altre categorie del sistema produttivo locale quali consumatori, ristoratori, chef, distributori, tecnici etc.

Commenti tramite Facebook

Related posts