Comunicato stampa del consigliere Monteleone riguardante delibera consiglio comunale Piano P.E.E.P.

Pasquale Monteleone
Segue comunicato stampa del consigliere comunale Pasquale Monteleone; la responsabilità del contenuto è ESCLUSIVAMENTE dell’autore

Con la delibera dell’ultimo consiglio comunale inerente l’annosa questione del recupero delle somme per la realizzazione del Piano di edilizia Economica e Popolare, l’Amministrazione targata Di Iorio-Quaranta ha svelato la prima, credo di una lunga serie, di false promesse che ha caratterizzato la recente campagna elettorale di Torremaggiore.

Infatti, i cittadini residenti nei quartieri interessati dalla vicenda ricorderanno quanto promesso loro con lettera aperta dal duo oggi alla guida della nostra comunità: tra gli altri impegni, quello di costituire un Ufficio Peep dedicato alla verifica dei termini prescrizionali degli oneri di urbanizzazione, la determinazione del costo del terreno in base alla volumetria e non in base alle rendite catastali,la verifica della prescrizione per il pagamento del costo del terreno a seguito delle recenti sentenze del Consiglio di Stato, etc.

Vale appena il caso di ricordare che ancor prima, sempre il vice sindaco Quaranta, allora consigliere comunale di maggioranza nel corso della travagliata Amministrazione Ciancio annunciava che occorreva rivedere i conteggi, che bisognava eliminare gli interessi passivi dal computo delle cartelle di pagamento e che occorreva tener conto della situazione reddituale dei cittadini senza che a rate producessero ulteriori interessi passivi.

A quanto pare tutte queste verifiche ed altre ancora sono state svolte in soli 60 giorni dall’insediamento e le risultanze hanno confermato i contenuti delle delibere delle
Amministrazioni precedenti!

Insomma tanto rumore per nulla. Nel corso della campagna elettorale abbiamo assistito sul tema a promesse di ogni genere con l’unico risultato oggi, che i 4 consiglieri comunali di maggioranza presenti all’atto del voto in consiglio comunale hanno deliberato l’ulteriore modesto sconto previsto solo per chi salda tutto il costo del suolo entro fine anno ( +5%) e in ogni caso per gli oneri di urbanizzazione entro 12 mesi (+10%).

Tenendo conto che nel bilancio di previsione 2012 sono stati inseriti introiti per circa 1.620.000,00 € circa per le somme riguardanti il Peep e del fatto che il consiglio comunale sia stato convocato con urgenza ad agosto, il mese ideale per evitare di dare eccessivo risalto alla questione, vista la sua delicatezza, si comprende bene come questi ulteriori piccoli sconti hanno il solo fine di fare cassa anche in previsione del più difficile perseguimento del Patto di Stabilità a seguito del “buco” Gema che ammonta a circa 900.000 ml €, di cui intravedo poche possibilità di recupero, oltre che ai tagli imposti dal Governo nazionale ai bilanci degli enti locali.

In Fede
Pasquale Monteleone

Segnaliamo l’interrogazione sempre del consigliere Monteleone inerente il divieto di transito su Corso Matteotti

Commenti tramite Facebook

Related posts