Anche l’Ordo Primi Solis di Torremaggiore a Padova l’8 febbraio alla Festa dei Goliardi

Segue comunicato dell’Ordo Primi Solis di Torremaggiore; la responsabilità del contenuto è esclusivamente dell’autore.

A Padova, la data dell’8 febbraio è segnata nella storia dell’ Università e dai goliardi.Nel 1848 , proprio l’ otto febbraio, cominciano le ribellioni all’ invasione austriaca, e molti universitari padovani muoiono per cercare la strada che porterà all’ indipendenza. Da anni questa data è quella della nomina del “Tribuno”, il capo della goliardia padovana. Una festa , certamente. Ma anche un momento di ricordo per quei giovani caduti per la libertà. Tra le mura del caffè Pedrocchi, dopo gli schiamazzi del Palazzo del Bo, sede dell’ antica e nobile Università, il Tribuno celebra coi goliardi giunti da tutta Italia, il ricordo di quegli avvenimenti.

A Padova c’è anche la delegazione del s.o.g.m. Ordo Primi Solis e del S.O.B. a rappresentare Torremaggiore. In grandi rapporti di fratellanza goliardica con gli ordini più noti in Italia, il Primo Sole ha vissuto un altra giornata memorabile tra scherzi, canti, bevute, ricordi di indimenticate autorità goliardiche locali ( Pino De Pascale e Carmine Lariccia, ad esempio ) e promesse. Come quella di un grande ritorno della tradizionale festa a Torremaggiore, in chiave ampia e condivisa. Da Padova, Trieste, Ferrara e da molte altre sedi di ordini goliardici è arrivato un deciso “si”. Il Sultano Dumiazad e la rinata goliardia di Torremaggiore possono esserne felici e mettersi al lavoro.
L’ intervista di una tv padovana ha convalidato la presenza a Padova dei simboli dei due ordini locali e raccolto un messaggio chiarissimo : ” Gli universitari torremaggioresi sappiano che siamo pronti ed abbiamo bisogno di fantasia e collaborazione…”.

Link correlato
http://www.tgpadova.it/pages/122/299718/festa_goliardi.html

Commenti tramite Facebook

Related posts