I Carabinieri hanno catturato i responsabili sanseveresi che avevano ferito un ventenne

Sono stati individuati i presunti autori dell’agguato messo a segno l’11 settembre scorso a Torremaggiore in cui venne ferito un ragazzo di 20 anni, raggiunto da un colpo di pistola ad una gamba. Si tratta di Salvatore Antonio Lombardi di 19 anni e Ernesto Moreno Di Matteo di 21 anni, entrambi di San Severo già noti alle forze dell’ordine, arrestati con l’accusa di lesioni personali e detenzione illegale di arma da sparo. Secondo quanto emerso dalle indagini dei militari il giorno dell’agguato la vittima mentre stava passeggiando per Torremaggiore è stato affiancato da una motocicletta con a bordo i due che hanno chiesto spiegazioni sul perché il ragazzo li avesse fissati poco prima. E’ quanto ha riportato il Corriere della Sera. Alla reazione del ventenne i due lo hanno minacciato, dicendo che sarebbero tornati. Dopo qualche minuto mentre la vittima era nei pressi del vialetto della pineta comunale con la fidanzata è stata raggiunta da una Bmw nera, con a bordo quattro persone. Dall’auto sono usciti i due indagati che hanno iniziato a litigare con il giovane: al termine del litigio Lombardi ha estratto una pistola calibro 9 sparando due colpi. Un proiettile ha ferito il giovane alla gamba destra. Soccorso e trasportato all’ospedale di San Severo il ferito è stato giudicato guaribile in 15 giorni. I due indagati sono stati individuati grazie ad alcune testimonianze e ad alcuni numeri di targa della Bmw. I carabinieri hanno identificato il terzo complice che era a bordo del mezzo: ancora sconosciuto il quarto componente del “commando” della spedizione punitiva. Una spedizione decisa, ipotizzano gli inquirenti, per questioni campanilistiche derivanti dalla nota rivalità tra i due comuni foggiani.

null

null

Leggi la notizia sul Corriere della Sera

Torremaggiore, gambizzazione al Vialetto della Pineta – Cc fermano presunti autori – Stato Quotidiano.it

Commenti tramite Facebook

Related posts